Andrea Trimarchi (1983) e Simone Farresin (1980) sono Studio Formafantasma, un duo di designer italiani con sede ad Amsterdam. 
Il lavoro di Formafantasma esplora temi quali il ruolo del design nell’artigianato popolare, il rapporto tra la tradizione e la cultura locale, approcci critici alla sostenibilità e il significato degli oggetti come condotti culturali.
 
Pinch
Pinch è una collezione di oggetti per la tavola e la casa dove il vetro viene lavorato a mano senza stampi o a tornio. La fluidità del vetro è controllata da delle pinze industriali che diventano parte dell’oggetto finito.
I pezzi invece di essere frutto di un disegno rispecchiano un gestualità dove l’artigianalità del vetro incontra il brutalismo industriale delle pinze.
    
Borosilicate glass on Graphite, 2015
La scatola è stata progettata per l’artigiano del vetro e produttore Massimo Lunardon e vede la combinazione di grafite e di estrusioni di vetro borosilicato. La grafite che è la forma cristallina del carbonio, ha diverse applicazioni industriali ma è anche in uso per la produzione di strumenti applicati nella lavorazione del vetro soffiato.
Nel pezzo il materiale ha la forma di una scatola che diventa lo sfondo ideale per un manico in vetro prodotto dalla rotazione delle due estremità del borosilicato quando ancora in fusione.
Il design della scatola è archetipico e i materiali quasi non progettati così da evidenziare il momento in cui il vetro muta da forma perfetta ed eseguita a macchina ad una più vitale e gestuale.
Per evitare l'aggiunta di qualsiasi materiale supplementare, un nastro in tessuto di grafite  e’ utilizzato per collegare il manico alla scatola.